Istituto

Rappresentare per partecipare, contrattare per migliorare

Essere studenti e rappresentare i nostri diritti è prima di tutto l’applicazione diretta della democrazia rappresentativa nella scuola. Inoltre la rappresentanza studentesca costituisce anche il miglior modo per imparare come essere cittadini attivi e vivere la comunità: una funzione fondamentale per il futuro del Paese, perché saper essere cittadini è anche più importante di sapere le singole materie. Sono ormai passati due anni dall’approvazione della Buona Scuola e adesso la Legge 107 sta attraversando il suo percorso attuativo, in questo periodo abbiamo continuato a rappresentare gli studenti all’interno delle scuole, cercando di limitare i danni inflitti dalla riforma. Oltre a questo però, quest’anno vogliamo che la Rappresentanza studentesca diventi il modo in cui gli studenti di tutta Italia tornino ad essere un soggetto coeso e consapevole dei propri diritti, una categoria in grado di mobilitarsi e influenzare i processi decisionali, cambiando finalmente la scuola!

Per questo motivo abbiamo deciso di costruire un programma  che rimetta al centro i diritti e le esigenze che gli studenti sentono prioritariamente. Attraverso la rappresentanza studentesca vogliamo migliorare le condizioni di vita delle studentesse e degli studenti dentro le scuole. Contratteremo all’interno degli organi collegiali per assicurare mercatini dei libri, corsi di ripetizione peer-to-peer, spazi autogestiti dagli studenti e momenti di partecipazione democratica che troppo spesso ci vengono negati, ci batteremo sin da subito affinché i percorsi di alternanza scuola lavoro vengano costruiti insieme da docenti e studenti così da assicurarci che siano veramente formativi e che tutti i nostri diritti vengano rispettati. A questo affiancheremo ciò che ci ha sempre contraddistinto: un’attenzione per le tematiche sociali e di attualità che ci circondano così da creare una comunità formata e informata.

 

Fai clic subito sotto per consultare il nostro programma

LA SCUOLA CHE VOGLIAMO